Investire il proprio denaro nel 2020: ecco dei suggerimenti per gestire i propri risparmi

Ecco alcuni consigli utili per investire il proprio denaro nel 2020.

di , pubblicato il
Ecco alcuni consigli utili per investire il proprio denaro nel 2020.

In questo periodo la domanda che tutti si pongono (anche a seguito delle decisione di Unicredit di applicare tassi negativi sul denaro superiore ai 100 mila euro fermo sul conto corrente) è dove investire il proprio denaro. Ecco allora dei suggerimenti per gestire i propri risparmi nel 2020.

Il primo suggerimento: investire in buoni fruttiferi postali

Investire in buoni fruttiferi postali sarà la scelta ideale per chi vorrà accantonare il proprio denaro e non avere nessun pensiero. Ovviamente gli interessi che si riceveranno non saranno elevati ma si potrà stare tranquilli in quanto la cifra che verrà investita sarà restituita in ogni momento. Ricordiamo che i buoni fruttiferi postali sono emessi dalla Cassa Depositi e Presiti e garantiti dallo Stato Italiano. In più non possiedono alcune spesa di gestione, di rimborso o collocamento ed hanno una tassazione agevolata al 12,50%. Tra le offerte del momento, segnaliamo il buono 4×4 per chi vorrà investire fino a 16 anni contando su rendimenti fissi e crescenti anche dopo 4, 8 e 12 anni con il riconoscimento degli interessi che man mano si matureranno. Nel dettaglio, il rendimento effettivo annuo lordo alla fine del quarto anno sarà dello 0,25%, alla fine dell’ottavo anno dello 0,60%, del dodicesimo anno dello 0,90% ed infine del sedicesimo anno dell’1,25%.

Potrebbe interessarti: Investire i propri soldi: occhio ai costi nascosti e ai rischi

Il secondo suggerimento: investire in conti deposito vincolati

Così come i buoni fruttiferi postali anche i conti deposito vincolati saranno una buona forma di investimento perché garantiti dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi fino a 100 mila euro. Tra le offerte del momento dei conti deposito vincolati, segnaliamo quella del conto Progetto della Banca Progetto grazie alla quale si avrà un tasso promozionale annuo lordo del’1,25%. L’imposta di bollo, poi, verrà pagata dalla Banca (offerta valida dal 1° luglio 2019 al 31 dicembre 2020 per i già clienti della Banca e per quelli che apriranno il conto entro il 31 marzo 2020). Infine, il tasso base sarà dell’1% annuo lordo e il denaro sarà sempre disponibile senza alcuna penale. Esso, però, sarà disponibile solo dopo 32 giorni dalla richiesta sul conto corrente di appoggio.

Potrebbe interessarti:Postepay Evolution: tutto quello che c’è da sapere

Infine investire nel mattone

Un ultimo suggerimento per chi ha liquidità è quello di investire nel mattone. In questo modo, infatti, ci si difenderà anche dall’inflazione. Ricordiamo che negli ultimi anni i prezzi delle case sono scesi per cui è meglio comprarla adesso piuttosto che domani in quanto i prezzi potrebbero cominciare a salire nuovamente. Acquistando un immobile, poi, si potrà contare di una rendita certa per il tutto il periodo in cui la casa verrà locata.

Leggete anche: Scelte di investimento delle famiglie italiane: il rapporto 2019 della Consob

[email protected]

Argomenti: Conti e carte, Investimenti